Pizza pane:

 “Quando la prelibatezza si nasconde nella semplicità” 

 

Per esaltare un grande prosciutto ci vuole un grande pane: ecco perché il Consorzio del Prosciutto di San Daniele di Friuli per festeggiare i suoi primi 50 anni di vita, ha intrapreso un vero e proprio “viaggio di piacere” alla scoperta delle più tipiche varianti di pane regionali selezionati da una giuria di importanti giornalisti.

Un progetto che abbina il San Daniele a sessanta pani della tradizione del nostro paese, che vede come ambasciatore per la Regione Molise: la nostra inimitabile Pizza Pane.

Un connubio di piacere tra il prosciutto San Daniele e la Pizza Pane del multi-premiato Panificio Petrella Laurino, (Il Pane di Matrice) sito in Matrice: un piccolo paesino molisano, dove i suoi titolari e l’intero staff lavorano per portare sulle tavole degli italiani prodotti gustosi, succulenti, ricchi di storie e tradizioni.

Si tratta di un pane schiacciato, non più alto di 2-3 centimetri, con un foro centrale che si suppone servisse in passato per appendere il pane appena sfornato su bastoni di legno per trasportarlo o, più semplicemente, per esporlo all’interno delle botteghe.

L’impasto è quello classico di molti tipi di pane del Molise, quindi un mix di farina tipo 0, acqua, sale, in alcuni casi fiocchi di patate e lievito madre.

Pizza Pane:  Pratica da farcire, golosa, leggera.

Secondo la tradizione molisana, è il pane più adatto alla m’bostarella, termine dialettale che indica il panino ripieno che gli studenti portavano a scuola per la ricreazione.

E’ un pane particolare, frutto di una cucina che usa materie prime semplici, in simbiosi con la suggestione che emana da questi luoghi, dai paesaggi incontaminati, dal mare pulito, dai profumati sentieri erbosi. 

(dal volume ” SAN DANIELE – il prosciutto per ogni – PANE ITALIANO)

 

Condividi

...questa pagina con i tuoi amici