Secondo Wikipedia: << La “Depressione” è una patologia psichiatrica o disturbo dell’umore, caratterizzata da episodi di umore depresso accompagnati principalmente da una bassa autostima e perdita di interesse o piacere nelle attività normalmente piacevoli >>.

Essa colpisce nel mondo 121 milioni di persone, deteriorandone la capacità di lavoro e di relazione.

Tutti sappiamo più o meno dare una definizione della stessa…

…quello che non sappiamo però, è che può essere semplicemente combattuta impastando il pane!

Non ci credete? 

Bhe, quello che sto per raccontarvi, potrà sembrarvi banale, ma non lo è!

L’interesse nel mondo della panificazione è sorto a seguito di un’intervista a John Whaite  ambasciatore della campagna Baking a Smile e vincitore della “Great British Bake Off“, un reality tv dedicato a chi si diletta nel fare il pane

In quest’intervista, racconta di aver sofferto – in passato – di una depressione da lui definita “paralizzante”, ma di essere riuscito a superarla grazie alle ore spese ad impastare pane!

Eclatante la sua affermazione: “Impastare pane è come un Prozac senza pillola”!

In Inghilterra pare sia diventata davvero una “moda” dilagante quella di offrire dei corsi per imparare a fare il pane alle persone che ne hanno più bisogno.
Dalle persone affette da problemi mentali alle persone che manifestano problemi di apprendimento, dagli ex detenuti alle persone che vivono nei ricoveri per senzatetto, fino alle vittime di abusi domestici e così via, tutti possono apprendere l’arte del fare il pane, ed ottenere così enormi benefici!

Condividi

...questa pagina con i tuoi amici