Se vi dico Carnevale…  

cosa vi viene in mente?

Sicuramente il periodo più colorato dell’anno, il più fantasioso di tutti... il più amato dai bambini…

…colori, coriandoli, maschere e….

Le ‪#‎CHIACCHIERE… ovviamente del nostro panificio 🙂

Gli storici fanno risalire le origini delle chiacchiere all’epoca romana, durante la quale si preparavano le “frictilia“, dolcetti a base di farina e uova che venivano fritti nel grasso di maiale, cucinati dalle donne in onore delle divinità protettrici della fecondità campestre, preparate in grandi quantità poiché dovevano durare per tutto il periodo di Quaresima!

Questa tradizione è sopravvissuta fino ai nostri giorni, con le dovute differenze di ricette regionali!

Noi siamo abituati a chiamarle chiacchiere, nome tipico di quasi tutto il Sud Italia.  Ma sono tantissimi i nomi dati a questo dolce a seconda delle regioni: possiamo trovare le Bugie, le Gali, i Cenci, le Frappe, i Crostoli…

…chiamatele un po come volete, ma la sostanza non cambia:

 

 

IO LE ADORO!

 

 

Non è semplice trovarle cotte alla perfezione… belle friabili…

…nonostante sia un dolce semplice negli ingredienti… farina, uova, zucchero… e con quell’aggiunta di essenza “segreta e magica”… che dona loro un sapore superlativo!

Ed è proprio il caso delle Chiacchiere del Panificio Petrella Laurino, un delirio per le papille gustative!

Vi sfido a provarle…

e… mi direte!

hr_leafy_Ardy

 Il “Pane di Matrice” non smette mai di stupirci…
…tradizione dal 1966!

pane_cappelli_aperto1

 

 

Condividi

...questa pagina con i tuoi amici